Sentiero Paola (Anello da Muncion)

CIMA NORD DELLE CREPE DI LAUSA 2766 M.

Paola Il sentiero Paola è uno degli accessi meno conosciuti e meno battuti al rifugio Antermoia. In alcune vecchie carte risulta ancora segnato e numerato. In realta', in seguito ad una grande frana nel '93 che cancello' parte della traccia, il sentiero non è mai stato ufficialmente riaperto. Grazie all'opera di volontari è ancora possibile percorrerlo senza troppi problemi di orientamento. Punto di partenza è la frazione di Muncion (1511 m.), sopra Pera di Fassa, raggiungibile in auto seguendo la strada che porta al Rifugio Gardeccia (si percorrono 2 soli tornanti). Lasciata l'auto nel parcheggio a lisca a fianco della strada, ci incamminiamo sempre in direzione Gardeccia per un breve tratto, sino a svoltare a destra su stradello ancora afaltato in prossimita di un crocifisso ligneo. Seguiamo lo stradello che ben presto diventa una strada silvo-pastorale. Ignoriamo varie altre tracce e continuiamo a salire sino a giungere ad un trivio di stradelli con una mangiatoia e panchina (importanti punti di riferimento). Fin qui nessuna segnalazione del sentiero Paola. A sinistra della mangiatoia si stacca uno stradello ampio; sul tronco di un albero sul lato dx notiamo incisa la sigla S.P. (sentiero Paola): siamo sulla giusta via! Da qui in poi cominceranno a spuntare alcuni segnavia e la traccia sara' piu evidente. Saliamo a zig zag nel bosco avvicinandoci sempre piu' ai piedi della parete dell'Coi da Muncion. La traccia lo aggira sul fianco est e risale il vallone che scende dalla Forcella Larga e il ghiaione che porta alla Forcella del Polenton. Qui incontriamo i resti della grande frana del '93; la traccia sparisce cosi come i segnavia ma è sufficiente traversare diagonalmente il ghiaione (senza risalirlo) fino a riportarsi sulle evidenti balze erbose. Qui giunti ritroviamo i segnavia e tracce di passaggio. Con fatica arriviamo la Forcella del Polenton; da qui possiamo scorgere il rifugio Antermoia, che puo essere raggiunto continuando sul sentiero Paola, scavallando la forcella. Noi abbiamo proseguito a sx, senza traccia, scendendo in intaglio di cresta per poi risalire un breve saltino e puntando alla forcella sotto la vetta della Cima Nord delle Crepe di Lausa. Seguendo l'evidente tracce giungiamo nel panoramico punto piu' alto (ometto 2766 m.). Torniamo sui nostri passi sino alla forcella sotto la vetta e caliamo su ghiaie fin sotto l'intaglio della Forcella Larsec (2600 m.) e la risaliamo rapidamente. Quindi scendiamo sull'altro versante (tratto su terreno delicato e instabile) sbucando nella Valle di Lausa ed incrociando il segnavia 583 proveniente dal Passo di Lausa, poco sopra il lago Secco. Seguiamo il sentiero e scendiamo dal Passo delle Scalette (vedi qui). Superato l'ultimo (nuovo) tratto attrezzato proseguiamo in direzione del Gardeccia, sino ad imboccare (senza traccia) il secondo canalone che ci consente di raggiungere velocemente la strada (ultra trafficata dai bus navetta!) che scende dal rifugio. Resta da percorrere poco piu di un km per raggiungere l'auto. Splendido itinerario nel cuore del Larsec piu' selvaggio! Faticoso ma merita tutto il sudore speso! Giornata meteo strepitosa impreziosita dalla compagnia dell'amico FFista Stefano!!!

>

Gallery Sentiero Paola

Meteo

Meteo Trentino Alto Adige Meteo Toscana